Mercati deboli. Milano schiva le vendite

(Teleborsa) – Si muove all’insegna del ribasso la seduta delle borse europee, mentre Piazza Affari resiste al vento delle vendite, grazie alla buona performance dei titoli bancari.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,33%. L’Oro continua gli scambi a 1.323,5 dollari l’oncia, con un aumento dello 0,86%. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno dell’1,99%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 155 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,02%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte scende dello 0,79%. Trascurata Londra, sui livelli della vigilia. Dimessa Parigi. Piazza Affari continua la seduta riportando una variazione pari a +0,15% sul FTSE MIB

In buona evidenza a Milano i comparti Banche (+2,27%) e Assicurativo (+0,66%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti Chimico (-3,69%), Utility (-1,50%) e Automotive (-1,28%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, ottima performance per Intesa Sanpaolo, che registra un progresso del 3,10%: Mediobanca ha alzato il target price. Tra gli altri bancari, exploit di Banco BPM, che mostra un rialzo del 2,87%. Su di giri BPER (+2,59%). Acquisti a piene mani su UBI Banca, che vanta un incremento del 2,06%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Fiat Chrysler, -1,89% colpita da prese di profitto dopo la recente corsa che ha portato il titolo a toccare i massimi storici.

Tra gli altri industriali, calo deciso per Pirelli & C, che segna un -1,64%.

Nel lusso, soffre Moncler, che evidenzia una perdita dell’1,53%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, in evidenza Gima Tt (+4,06%): Kepler Cheuvreux consiglia “buy” e alza il tp. 

Tonica Fincantieri (+2,04%) che continua a macinare nuovi record. 

Sotto le vendite, invece, Brunello Cucinelli, -3,46% complice il collocamento del 6% di Fedone.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati deboli. Milano schiva le vendite