Mercati deboli. Milano schiva le vendite

(Teleborsa) – Si muove all’insegna del ribasso la seduta finanziaria delle borse europee, mentre Piazza Affari resiste al vento delle vendite. Gli Eurolistini sono comunque in recupero rispetto ai minimi di inizio seduta, anche grazie al future USA positivi.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,156. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.762,5 dollari l’oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,62%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +107 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,89%.

Tra gli indici di Eurolandia discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,37%, pensosa Londra, con un calo frazionale dello 0,47%, e tentenna Parigi, con un modesto ribasso dello 0,51%.

Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,11% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per il FTSE Italia All-Share, che rimane a 28.398 punti.

Guadagni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (+0,57%); sulla stessa linea, buona la prestazione del FTSE Italia Star (+0,81%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, svetta DiaSorin che segna un importante progresso del 3,54%.

Ben comprata Prysmian, che segna un forte rialzo dell’1,93%.

Saipem avanza dell’1,80%.

Si muove in territorio positivo Inwit, mostrando un incremento dell’1,33%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Tenaris, che prosegue le contrattazioni a -1,45%.

Scivola Exor, con un netto svantaggio dell’1,21%.

Giornata fiacca per BPER, che segna un calo dello 0,82%.

Piccola perdita per Moncler, che scambia con un -0,77%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Sanlorenzo (+6,15%), Anima Holding (+2,78%), Reply (+2,72%) e El.En (+2,54%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Fincantieri, che prosegue le contrattazioni a -1,43%.

In rosso Salcef Group, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,34%.

Spicca la prestazione negativa di Tod’s, che scende dell’1,33%.

Mediaset scende dell’1,28%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati deboli. Milano schiva le vendite