Mercati, CFTC: clima e pandemia pongono gravi rischi e possono creare nuovi shock

(Teleborsa) – Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per la stabilità finanziaria degli Stati Uniti e per la sua capacità di sostenere l’economia americana. E’ quanto afferma per la prima volta un organismo federale statunitense, la Commodity Futures Trading Commission (CFTC), Authority americana di vigilanza e regolamentazione del mercato dei derivati, nel primo rapporto dedicato ai rischi climatici.

I rischi climatici – sottolinea l’Autorità – potrebbero creare degli shock sistemici e sub-sistemici ed esacerbare vulnerabilità che hanno poco a che fare con i cambiamenti climatici, comprese adesso quelle causate dalla pandemia di Covid-19, che ha messo a dura prova le finanze delle imprese ed il quadro fiscale e consumato la ricchezza delle famiglie.

Il rapporto formula ben 53 raccomandazioni per mitigare i rischi per i mercati finanziari posti dal cambiamento climatico. Innanzitutto, la constatazione che i regolatori devono riconoscere che il cambiamento climatico pone seri rischi ed occorre muoversi con urgenza e decisione per misurare, comprendere e affrontare questi rischi.

Inoltre, le autorità di regolamentazione possono contribuire a promuovere un ruolo dei mercati finanziari quali fornitori di soluzioni ai rischi legati al clima. In questo senso, l’innovazione finanziaria può contribuire a gestire in modo efficiente il rischio climatico, facilitando il flusso di capitali verso la transizione ad un contesto zero-emissioni che aumenterà le opportunità economiche.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati, CFTC: clima e pandemia pongono gravi rischi e possono creare ...