Mercati al test dei dati sul lavoro USA

(Teleborsa) – Partenza prudente per le principali borse europee al test oggi dei dati sul mercato del lavoro statunitense, in arrivo nel pomeriggio. Un dato positivo potrebbe indurre la Federal Reserve ad aumentare i tassi di interesse, già in occasione della riunione di settembre. Rialzi contenuti anche a Piazza Affari che guarda alla revisione del PIL.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,119. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,30%. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,90%. Gli occhi degli investitori restano puntati sul vertice OPEC di fine settembre.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 124 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,19%.

Tra le principali Borse europee, nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità. Seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,21%. Piccoli passi in avanti per Parigi, +0,34%. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,32%. 

Tra i best performers di Milano, si distinguono le banche: Banca Popolare di Milano (+1,01%), Banco Popolare (+0,99%), Intesa Sanpaolo (+0,94%) e Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+0,80%).

In marcia Fiat +0,58% grazie ai dati sulle immatricolazioni auto in Italia. Il gruppo automobilistico anche ad agosto ha continuato a sovraperformare il mercato.

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics,  -3,44%. Il titolo paga la revisione al ribasso della raccomandazione “underperform” da “neutral” decisa da Bank of America Merril Lynch.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati al test dei dati sul lavoro USA