MEF di nuovo alle prese con il toto nomine

(Teleborsa) – E’ di nuovo stagione di nomine per il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che si prepara a rinnovare 115 organi sociali di 90 società partecipate. Si tratta di 74 Consigli d’amministrazione, per un totale di 342 amministratori, e 41 Collegi sindacali, composti da 176 sindaci, che saranno rinnovati nei prossimi mesi con le consuete assemblee di Bilancio.

Secondo la consueta analisi del Centro Studi CoMar, di queste 90 società ve ne sono 15 a controllo diretto, fra cui spiccano Cassa Depositi e Prestiti, Eur, Ferrovie dello Stato, GSE, Invimit, Rai, Sogei e, limitatamente ai sindaci, Banca MPS e Leonardo e 75 a controllo indiretto, attraverso Enel, Eni, Ferrovie (con Anas), Invitalia, Poste Italiane.

Fra le controllate dirette sono in ballo 91 incarichi, fra quelle indirette si parla di 427 nomine. Fra i criteri dominanti si osserverà quello della parità di genere considerando che, su 518 componenti uscenti, le donne sono 162 pari al 31,3% del totale. La presenza di donne è maggiore nelle controllate dirette (30 donne su 91 amministratori totali pari al 33%) rispetto alle indirette (132 donne sui 427 complessivi pari al 30,9%) e nei Collegi sindacali (63 donne su 176 Sindaci totali pari al 35,8%) rispetto ai CdA (99 donne su 342 consiglieri pari al 28,9%).

Lo Stato conferma un gran peso nell’economia con 6.130 imprese attive partecipate da Amministrazioni centrali, Regioni e Couni, ma sono le 40 società partecipate dall’Amministrazione centrale a dominare la scena. Considerando solo le 32 società di servizi, escludendo quelle finanziarie (banche ed assicurazioni) si generano un fatturato di oltre 241,4 miliardi di euro ed utili per oltre 26,8 miliardi di euro e si impiegano 471.284 dipendenti.

Fra la partecipate statali 12 sono quotate in BorsaEnav, Enel, Eni, Fincantieri, Leonardo, Italgas, Poste Italiane, Rai Way, Saipem, Snam, STMicroelectronics, Terna – per una capitalizzazione di 167,3 miliardi di euro ed altre due società hanno strumenti quotati (Ferrovie dello Stato e Rai).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MEF di nuovo alle prese con il toto nomine