Mediobanca, utile a 450 milioni. Miglior semestre di sempre

(Teleborsa) – Il primo semestre dell’esercizio 2018-2019 di Mediobanca si è chiuso con ricavi per 1,27 miliardi in crescita del 9% ed un utile netto di 450,5 milioni rispetto ai 476,3 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente per l’assenza di plusvalenze su cessioni di azioni AFS (94,4 milioni a dicembre 2017).

Il risultato operativo, al netto delle rettifiche su crediti, è salito del 16% a 606 milioni di euro.

Malgrado la volatilità dei mercati ed il progressivo deterioramento macro Mediobanca realizza “il miglior semestre di sempre per ricavi e redditività”.

L’Istituto di Piazzetta Cuccia ha ricevuto dall’Autorità di Vigilanza gli esiti del processo di revisione e valutazione prudenziale (Decisione Srep 2018). L’Autorità – si legge nella nota dei conti – richiede alla banca di detenere, a partire dal prossimo marzo, un livello di CET1 ratio su base consolidata dell’8,25%, che include un requisito aggiuntivo di Pillar 2 dell’1,25%, invariato rispetto allo scorso anno, a conferma della qualità dell’attivo del Gruppo e dell’adeguatezza del presidio dei rischi.

Al 31 dicembre 2018 il CET1 ratio di Mediobanca si attesta al 13,87% (14,24% al 30 giugno). Il dato “recepisce da un lato, il risultato del semestre 2018/2019, al netto del payout stimato e, dall’altro l’avvio del piano di buy back (scontato per intero con un impatto di circa -40bps, tenuto conto degli utilizzi a favore del piano di performance shares) e la diversa ponderazione degli NPL acquistati da MBCredit Solutions (aumentata dal 100% al 150% con un impatto negativo di ulteriori 5bps). Il Total Capital ratio è pari al 17,41% (18,11%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mediobanca, utile a 450 milioni. Miglior semestre di sempre