Mediobanca, da soci patto OK a semestrale

(Teleborsa) – Si è riunito oggi l’accordo di blocco che vincola il 28,65% del capitale di Mediobanca con all’ordine del giorno la visione della semestrale svelata al mercato lo scorso 8 febbraio.

La prossima riunione dell’Assemblea del patto risulta essere fissata per il 27 settembre 2018, prima della scadenza per eventuali disdette anticipate dall’accordo di blocco, che vanno comunicate entro il 30 settembre 2018 e avrebbero effetto dal 31-12-2018.

Secondo quanto stabilito in occasione della revisione effettuata nel settembre 2017, il patto rimarrà in vigore fino alla scadenza ultima del 31-12-2019 tra soci che rappresentino insieme almeno il 25% del capitale. Finora, a quanto si è appreso, non risultano segnali di disdette anticipate.

Il gruppo Italmobiliare, per esempio, prevede di continuare ad aderire all’accordo di blocco che vincola complessivamente il 28,65% del capitale di Mediobanca fino alla scadenza ultima del 31-12-2019 (tra soci rappresentino insieme almeno il 25% del capitale), come dichiarato dal consigliere delegato di Italmobiliare, Carlo Pesenti. Questi ha inoltre sottolineato la validità dei manager e del piano industriale dell’istituto di piazzetta Cuccia.

“Penso di sì. Vale la pena sostenere questo piano e questo management” ha risposto Pesenti, a margine della riunione odierna del patto di piazzetta Cuccia, alla domanda se la società intenda continuare ad aderire all’accordo sino alla data prevista di estinzione.

Italmobiliare aderisce direttamente all’accordo parasociale di Mediobanca con una quota dello 0,98% del capitale ordinario ed è tra i soci di Fin.Priv. (che detiene una quota vincolata pari all’1,63%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mediobanca, da soci patto OK a semestrale