Mediaset, dopo Vivendi anche SimonFid chiede annullamento voto maggiorato

(Teleborsa) – A due settimane dalla richiesta di Vivendi di annullare la delibera dell’assemblea straordinaria di Mediaset sul voto maggiorato, anche Simon Fiduciaria S.p.A. (SimonFid) si è fatta avanti. Il trust, che detiene il 19,1% dei diritti di voto di Vivendi in Mediaset, ha chiesto al Tribunale di Milano preliminarmente, di riunire il procedimento a quello avviato da Vivendi S.A. con atto di citazione notificato in data 2 luglio 2019 avverso la deliberazione dall’assemblea straordinaria di Mediaset S.p.A. in data 18 aprile 2019 in relazione alle modifiche statutarie che portarono all’introduzione del voto maggiorato.

La richiesta in via principale, è di (i) annullare la deliberazione approvata dall’assemblea ordinaria di Mediaset S.p.A. in data 18 aprile 2019 in relazione al punto C.3 (“C. Autorizzazione al Consiglio di Amministrazione per acquisto e alienazione di azioni proprie 3. Autorizzazione al Consiglio di Amministrazione all’acquisto e alienazione di azioni proprie anche al sevizio di piani “Stock Option” e di altri piani di incentivazione e fidelizzazione a medio – lungo termine basati su azioni; deliberazioni inerenti”) dell’ordine del giorno e le conseguenti deliberazioni assunte dagli organi sociali di Mediaset;

(ii) di annullare la deliberazione approvata dall’assemblea straordinaria di Mediaset S.p.A. in data 18 aprile 2019 in relazione al punto D.4 (“D. Proposta di modifica dell’articolo 7 dello Statuto sociale 4. Modifica dell’articolo 7 dello Statuto riguardante la maggiorazione del voto ai sensi dell’articolo 127 – quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58”) dell’ordine del giorno e le conseguenti
deliberazioni assunte dagli organi sociali di Mediaset, inclusa l’approvazione del regolamento per il voto maggiorato;

In caso di mancato accoglimento della domanda legata all’annullamento della delibera sulle stock option, Simon Fiduciaria ha chiesto al tribunale di accertare e dichiarare che la deliberazione approvata dall’Assemblea ordinaria di Mediaset S.p.A. in data 18 aprile 2019 in relazione al punto C.3 non produce gli effetti di cui all’articolo 44 bis, comma 2, del Regolamento Consob n. 11971/1999.

In caso di mancato accoglimento della domanda relativa all’introduzione del voto maggiorato, infine, il trust ha chiesto di accertare e dichiarare che SimonFid ha il diritto di essere iscritta nell’elenco ex. Art. 127 – quinquies del D. Lgs. n. 58/1998 in relazione alle azioni di Mediaset S.p.A. alla stessa intestate, con efficacia a decorrere dalla data di notifica dell’atto di citazione nonché, comunque, entro il termine previsto dal regolamento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Mediaset S.p.A. in data 14 maggio 2019.

L’udienza è fissata per il 26 novembre 2019.

Mediaset, dopo Vivendi anche SimonFid chiede annullamento voto ma...