Mediaset, assemblea approva bilancio e voto maggiorato

(Teleborsa) – L’Assemblea degli azionisti di Mediaset ha approvato l’introduzione del voto maggiorato, che di fatto blinda ulteriormente la posizione del socio di controllo Fininvest (titolare del 44,175% del capitale) nei confronti dei francesi di Vivendi.

Il 93,51% delle azioni ammesse al voto, pari al 47,16% del capitale sociale, si è detto dunque favorevole alla modifica dell’articolo 7 dello Statuto riguardante la maggiorazione del voto ai sensi dell’articolo 127- quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
Contrario il 6,48% delle azioni ammesse al voto, pari al 3,2% del capitale.

Approvato anche il bilancio. Nell’esercizio 2018 sono stati registrati ricavi consolidati netti pari a 3.401,5 milioni di euro (3.550,1 milioni di euro nell’esercizio 2017) con un risultato netto di Gruppo in forte crescita a 471,3 milioni di euro rispetto ai 90,5 milioni del 2017.

L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato di riportare l’utile di Mediaset SpA a nuovo accogliendo la proposta del Consiglio di Amministrazione che intende con questa scelta rendere ancora più solida la struttura patrimoniale e finanziaria del Gruppo, nonché avere le risorse adeguate per cogliere tutte le opportunità di mercato in ambito internazionale.

Qualora fosse necessario, il Consiglio di Amministrazione si riserva la facoltà di esaminare nuovamente la decisione nella riunione consiliare già fissata per il 25 luglio 2019. In caso il Consiglio di Amministrazione valutasse in quella sede l’opportunità di distribuire dividenti attingendo alle risorse disponibili, sottoporrà la proposta a un’eventuale nuova Assemblea degli azionisti.

Brilla il titolo a Piazza Affari: +3,46%.

Mediaset, assemblea approva bilancio e voto maggiorato