McDonald’s debole: paga 26 milioni di dollari per chiudere class action

(Teleborsa) – Giornata fiacca per McDonald’s, che tratta in ribasso dello 0,68% dopo aver accettato di pagare 26 milioni di dollari per chiudere una class action lanciata da un gruppo di lavoratori per alcune violazioni delle norme sul lavoro.

L’analisi settimanale del titolo rispetto al Dow Jones mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa del gigante del fast food, che fa peggio del mercato di riferimento.

Lo status tecnico di McDonald’s mostra segnali di peggioramento con area di supporto fissata a 190,9 USD, mentre al rialzo l’area di resistenza è individuata a 193,6. Per la prossima seduta potremmo assistere ad un nuovo spunto ribassista con target stimato verosimilmente a 189,9.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

(Foto: comedy_nose CC BY 2.0)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

McDonald’s debole: paga 26 milioni di dollari per chiudere class...