Maxi truffa bitcoin, Consumerismo lancia task force “antiscam”

(Teleborsa) – Il caso degli account Twitter di Elon Musk, Bill Gates, Jeff Bezos, Barack Obama, Joe Biden, Mike Bloomberg e Kanye West hackerati per promuovere una truffa legata ai Bitcoin è solo la punta dell’iceberg di un fenomeno assai più diffuso, denunciato di recente anche un Italia da Consumerismo no profit. Lo afferma l’associazione dei consumatori specializzata in tecnologia, che proprio pochi giorni fa aveva lanciato l’allarme sulla crescita di raggiri e truffe sul web legate all’emergenza coronavirus.

“In Italia si registra una preoccupante crescita delle truffe legate a Bitcoin, criptovalute, sistemi piramidali, schemi Ponzi ( famoso modello economico truffaldino, ndr) che fa leva sulle difficoltà economiche dei cittadini causate dal Covid per promettere guadagni facili e veloci agli utenti, ovviamente dietro il pagamento di una quota in denaro – spiega Luigi Gabriele, Presidente di Consumerismo – In base ad una nostra indagine tale tipologia di raggiri online ha subito una crescita esponenziale negli ultimi mesi, con un aumento del +400% rispetto al periodo pre-Covid, motivato sia dalla maggiore presenza dei cittadini sul web nel periodo del lockdown, sia dallo stato di necessità di molti italiani che hanno perso reddito e lavoro e sperano di ottenere soldi facili cadendo in queste trappole”.

Proprio contro le truffe legate a Bitcoin e criptovalute Consumerismo – che ha anche stilato un decalogo con le regole d’oro per non incappare in simili truffe – ha istituito una task force “antiscam” con lo scopo di monitorare e denunciare raggiri e truffatori online.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maxi truffa bitcoin, Consumerismo lancia task force “antiscam&#8...