Maxi truffa allo Stato, evasione per 11 milioni di euro

(Teleborsa) – Truffa ai danni dello Stato per oltre 3 milioni di euro ed evasione fiscale per circa 11 milioni scoperta dalla Guardia di Finanza di Sibari, in provincia di Cosenza da parte di un Consorzio agricolo del luogo.

E’ quanto si legge in una nota delle Fiamme Gialle, che nel corso delle indagini hanno accertato anche l’appropriamento indebito di contributi pubblici per un importo complessivo di circa 2,2 milioni di euro, concessi per la realizzazione di un programma di investimenti.

Per realizzare la truffa sono state costituite due società ed utilizzate fatture false per circa 4 milioni di euro. Una prima società aveva il compito di sovrafatturare (per circa 150%) il costo dei lavori, delle prestazioni di servizio e delle cessioni di beni oggetto di finanziamento; la seconda, attraverso l’emissione di false fatture, consentiva la restituzione finanziaria del denaro.

Il Consorzio agricolo ha inoltre denunciato all’INPS 319 falsi braccianti agricoli e 25.000 giornate lavorative fittizie, ottenendo così indebite indennità previdenziali ed assistenziali per oltre 1 milione di euro.

Il Tribunale di Castrovillari ha disposto il sequestro dell’opificio e di un impianto industriale per la lavorazione di prodotti agricoli, per un valore di circa 7 milioni.

Maxi truffa allo Stato, evasione per 11 milioni di euro