Mattarella: discorso di fine anno apprezzato da tutti

(Teleborsa) – Il tradizionale discorso di fine anno agli italiani del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, raccoglie consensi bipartizan e trova tutte le forze politiche concordi sulle osservazioni in tema di sicurezza. Il Capo dello Stato ha scelto di introdurre una premessa, spiegando che sentirsi comunità significa essere “consapevoli degli elementi che ci uniscono”, rifiutando “l’astio, l’insulto, l’intolleranza, che creano ostilità e timore”.

Sottolineando poi di essere consapevole che alcuni faranno riferimento alla “retorica dei buoni sentimenti e che bisogna pensare soprattutto alla sicurezza”. Passaggio, questo, ritenuto da non pochi osservatori una “stoccata” al vicepremier Matteo Salvini. Ma – ha aggiunto Mattarella – la sicurezza c’è solo “se tutti si sentono rispettati. La vera sicurezza si realizza, con efficacia, preservando e garantendo i valori positivi della convivenza”.

Un passaggio accolto con il plauso dal Presidente della Camera, Roberto Fico, il quale ha ribadito dalla sua posizione che la sicurezza si ottiene “rispettando le regole e garantendo opportunità, vivibilità e futuro per i cittadini”. Apprezzamento e condivisione pieni dal presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, secondo la quale Mattarella ha indicato nel suo discorso la strada che il Paese deve seguire, fatta di unità, condivisione, giustizia, sicurezza, tolleranza, equità.

Plauso anche dai leader politici, con Matteo Salvini e Luigi Di Maio che, in modo diverso, accolgono l’invito a garantire maggiore sicurezza, lavoro e attenzione agli ultimi. Le forze politiche di opposizione hanno apprezzato a loro volta il discorso equilibrato del Presidente Mattarella e in particolare il passaggio a non penalizzare l’attività delle associazioni del volontariato e del no profit.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mattarella: discorso di fine anno apprezzato da tutti