Massiah: “Patrimonio UBI vale 8,5 miliardi, Intesa ce ne dà 3,5”

(Teleborsa) – “Asciuga asciuga, il patrimonio tangibile di UBI è di 8 miliardi e mezzo e Intesa in questo momento ci pagherebbe 3 miliardi e mezzo”.

Lo ha dichiarato il Ceo di UBI, Victor Massiah, dalle pagine del Corriere della Sera di Bergamo, da dove ha annunciato, nel caso in cui l’OPS restasse nel cosiddetto “corridoio” tra il 50%+1 e il 66,6% gli orizzonti della banca cambierebbero comunque, in un’ottica M&A.

“Non posso fare nomi per mille motivi ma con la delega di fattibilità datami al Cda è concretizzabile entro la fine dell’anno un’operazione industriale“, ha aggiunto.

Per tutti gli azionisti di UBI, ha sottolineato la presidente Letizia Moratti incontrando la stampa locale “abbiamo in serbo progetti di crescita e di sviluppo bellissimi” che ha definito l’operazione lanciata dall’istituto guidato da Carlo Messina, “più che un accordo di integrazione” tra le due banche “un progetto che prevede una frammentazione del patrimonio UBI relativamente a clienti e dipendenti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Massiah: “Patrimonio UBI vale 8,5 miliardi, Intesa ce ne dà 3,5...