Maria Annunziata Giaconia a Teleborsa: Forte investimento Trenitalia su treni regionali nuovi, confortevoli e sicuri

(Teleborsa) – Viaggia veloce e sicuro come le Frecce l’impegno del Gruppo FS per il rinnovo del parco treni regionali di Trenitalia. E’ in corso di completamento la fornitura di 285 convogli del tipo “Jazz” e “Vivalto” che si concluderà nel corso del 2018. Hitachi Rail Italy (Ex AnsaldoBreda) e Alstom si sono nel 2015 aggiudicati un’altra gara per la fornitura di 450/500 treni di nuova generazione. Si tratta di 300 convogli tipo “Rock” (Hitachi) e 150 “Pop” (Asltom”) per un valore di oltre 4,5 miliardi di euro. E’ inoltre in corso un’altra gara per l’aggiudicazione di 150 ulteriori convogli per linee non elettrificate. “Rock” e “Pop” cominceranno a entrare in linea dalla primavera 2019. Un accordo quadro tra le due case costruttrici e Trenitalia che permette di modulare le commesse a seconda delle necessità delle singole regioni.

Maria Annunziata Giaconia, Direttore Divisione passeggeri regionale di Trenitalia, parla a Teleborsa delle particolarità del sistema:

Il sistema regionale è sicuramente complesso, sono 6500 i treni al giorno, 1200 convogli che consentono lo spostamento di un milione e mezzo di viaggiatori al giorno. E’ complesso, ma abbiamo lavorato tanto perché in questa complessità si potesse registrare un miglioramento. Le novità sostanziali: più affidabilità, più puntualità, più pulizia più comfort e più treni nuovi. Abbiamo dal 2014 a oggi investito più di 8 miliardi per materiali rotabili per  i nuovi treni che stanno arrivando. L’ultimo accordo sottoscritto di 4 miliardi e mezzo appunto per 450 treni “Rock” e “Pop” che stiamo portando nelle piazze. Perché la musica sta cambiando e non è solo musica, ma realtà. Perché nel 2023 tutta la flotta del trasporto regionale sarà rinnovata e, l’età media dei nostri treni, vent’anni, comincerà a ridursi fino ad arrivare ad una flotta giovane di appena 6\7 anni”.

“Per quanto riguarda la sicurezza – ha aggiunto Maria Annunziata Giaconia – abbiamo i video live, ovvero immagini in diretta, su tutti i nostri treni, a 360 gradi. Un nostro cliente seduto può guardare tutta la carrozza e sentirsi quindi non solo. Stiamo sperimentando dei dispositivi a disposizione del nostro personale in modo che possa essere sempre in contatto con le forze dell’ordine presenti sul treno e c’è sempre un contatto continuo con la sala operativa della Polfe“.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maria Annunziata Giaconia a Teleborsa: Forte investimento Trenitalia s...