Marchionne: “Magneti Marelli non la venderò mai”

(Teleborsa) – La guerra dei dazi non piace a Cohn, spaventa Christine Lagardee secondo Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA “non risolve assolutamente niente. Se si dovesse fare la guerra dei dazi fino alla fine vincerebbe l’America. Basta guardare il suo bilancio economico, importa più di quanto esporta”. L’occasione per l’amministratore delegato del gruppo automobilistico per esprimere la sua opinione è stata la riunione dell’ACEA, l’Associazione dei costruttori europei, a Ginevra. “Non cambieranno gli investimenti di FCA, ma potrebbero esserci impatti sul mantenimento di una base in America”, ha spiegato Marchionne che rimane cauto sull’ipotesi che si arrivi a una guerra commerciale.

Il numero uno di FCA è anche tornato sul tema Magneti Marelli: “Non la venderò mai”, ha detto il manager “Può darsi che ci siano state della avance, ma io voglio darla agli azionisti” ha aggiunto escludendo la necessità di una quotazione.

Solo qualche giorno fa, il Consiglio di Amministrazione del gruppo automobilistico ha avviato lo studio dello scorporo di Magneti Marelli, rimandando ogni decisione nel secondo trimestre del 2018, in concomitanza con l’esame del piano industriale del Gruppo per il 2018-2022.

“Per avere maggiore chiarezza sul futuro del gruppo FCA è necessario aspettare il primo giugno, quando sarà presentato il nuovo piano industriale”, ha concluso Marchionne.

Marchionne: “Magneti Marelli non la venderò mai”