Marchionne lascia la porta aperta a General Motors

(Teleborsa) – Mentre oggi a Termini Imerese ha riaperto i battenti l’ex stabilimento della  Fiat chiuso cinque anni fa, grazie all’accordo tra Blutec e Invitalia, FCA cercherà di raggiungere la piena occupazione in Italia “anche prima del 2018”. Parola di Sergio Marchionne, amministratore delegato della casa automobilistica che lo ha assicurato margine del lancio della nuova Tipo a Torino.

Della piena occupazione negli stabilimenti italiani “parleremo anche con il presidente del Consiglio”, ha detto il numero uno di FCA. “Con Renzi abbiamo condiviso i nostri piani da parecchio tempo. E’ l’unico che sa cosa stiamo facendo”, ha dichiarato Marchionne che si trova in linea con quanto detto ieri dai sindacati ossia che  “che le riforme non bastano”.  

Secondo Marchionne, “bisognerebbe fare di più, poiché le riforme fatte fin qui hanno aiutato molto a cambiare la mentalità e anche il modo in cui viene apprezzato il nostro Paese all’estero”. Questa è una cosa molto importante per Marchionne poiché “il capitale non può venire solo dall’Italia, come FCA -ha osservato il manager -stiamo raccogliendo fondi da tutte le parti del mondo sulla base della credibilità del nostro paese. Bisogna state attenti siamo ad un buon punto non vorrei che si fermasse tutto” ha spiegato l numero uno di FCA dicendo che il “governo italiano deve rendere attrattivo il paese nei confronti degli investimenti esteri”.

 Marchionne ha toccato diversi argomenti. Parlando del discorso aperto con di General Motors  e sull’eventuale ripresa di un dialogo per una fusione, Marchionne ha detto “non ci hanno invitato. Continuiamo per la nostra strada ma il discorso strategico di sviluppo dell’industria non è  morto”, anche se, Mary Barra CEO di GM ha più volte rifiutato la corte di FCA che in realtà nutre un vecchio amore per GM.

Non poteva mancare un accenno di Marchionne ai risultati di  Ferrari  che saranno svelati oggi .”Non ho cattive notizie da dare, l’azienda va bene, ora l’importante è riconquistare il podio in maniera permanente. Ieri Ferrari ha avuto una gran brutta giornata”, ha detto Marchionne.

Marchionne lascia la porta aperta a General Motors