Manovra, vertice di governo a Palazzo Chigi

(Teleborsa) – E’ in corso a Palazzo Chigi un vertice di governo sulla Manovra. Il premier Giuseppe Conte ha chiamato a raccolta il vicepremier Matteo Salvini e il ministro dell’Economia Giovanni Tria. L’altro vicepremier Luigi Di Maio, impegnato nella missione in Cina, verrà rappresentato dal ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro e dal Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli. Presente anche il ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi, il ministro per gli affari europei Paolo Savona e il viceministro dell’Economia e delle Finanze Massimo Garavaglia.

Intanto in tema di previdenza la Lega pensa a una nuova proposta per rilanciare quota 100, per consentire l’uscita dal lavoro già a 62 anni con 38 anni di contributi. L’idea è quella del riscatto agevolato della laurea per gli anni di università dopo il 1996.
“La riforma delle pensioni con quota cento – dichiara il Carroccio – sarà realizzata con misure di buon senso, compresa la pace contributiva nell’ottica di favorire l’aumento volontario della contribuzione da parte dei lavoratori”.

Arriva poi una precisazione da parte del vicepremier Luigi Di Maio sul reddito di cittadinanza: “è solo per gli italiani” mentre il ministro dell’Economia Giovanni Tria aveva parlato anche di una misura per stranieri.

Ieri Salvini, Berlusconi e la Meloni si sono incontrati a Palazzo Grazioli per sancire l’unione del centrodestra a partire dalle regionali di Piemonte, Abruzzo, Basilicata, Sardegna, “con l’individuazione di un candidato condiviso, così come in tutti altri appuntamenti amministrativi”.

Manovra, vertice di governo a Palazzo Chigi