Manovra, nuovi incentivi per i pagamenti elettronici

(Teleborsa) – Nuovi incentivi per i pagamenti elettronici diretti alle attività più a rischio evasione, come le spese per l’idraulico, il parrucchiere o il ristorante.

Secondo le prime notizie, il governo starebbe valutando di cambiare il meccanismo di “cashback” immaginato per premiare chi fa acquisti con carte e bancomat, introducendo in manovra il contrasto di interessi, con una detrazione ad hoc per una serie di nuove spese di cui beneficerà solo chi fa pagamenti tracciabili.

Da confermare anche se tali detrazioni siano al 10% o al 19% come gli altri sconti fiscali: in campo anche l‘ipotesi di legare tutte le attuali detrazioni (dai funerali allo sport dei figli) ai pagamenti elettronici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra, nuovi incentivi per i pagamenti elettronici