Manovra, Di Maio: possiamo sforare il deficit per mantenere le promesse

(Teleborsa) – Il premier Conte continua a rassicurare i mercati finanziari sulla Manovra. “Vogliamo essere credibili rispetto ai mercati: noi chiamiamo i mercati a fare investimenti dal punto di vista dei titoli di Stato e vogliamo essere credibili con tutti gli stakeholder”, ha dichiarato il Presidente del Consiglio.

Il vicepremier Luigi Di Maio ha riassunto in tre punti le priorità del Governo: flat tax, reddito di cittadinanza e superamento della legge Fornero, aggiungendo che si attingerà “ad un po’ di deficit per poi far rientrare il debito l’anno dopo o tra due anni, tenendo i conti in ordine e senza alcuna manovra distruttiva dell’economia. Un governo serio, che ha fatto delle promesse, non può aspettare due o tre anni per mantenerle”.

Il leader pentastellato ha poi smentito le indiscrezioni su un possibile aumento selettivo dell’IVA in cambio di un taglio dell’IRPEF. L’aumento dell’IVA sarà neutralizzato per intero – ha precisato il vicepremier, aggiungendo – questa cosa che aumentiamo l’IVA è una fake news, il Governo non permetterà ai soldi di entrare dalla porta e uscire dalla finestra. Questo non è un gioco delle tre carte che vogliamo fare con i cittadini”.

“Rilassato” il commissario Ue al bilancio Guenther Oettinger su un possibile aumento del deficit dell’Italia oltre l’1,6%. “Siamo in una posizione attendista, perché spetta al governo portare la propria proposta prima della metà di ottobre. E poi dobbiamo analizzarla, non prima”.

Di Maio, infine, ha “confermato la sua piena fiducia” nel ministro dell’Economia Giovanni Tria, nonostante sia intenzionato a mantenere il deficit all’1,6%.

Manovra, Di Maio: possiamo sforare il deficit per mantenere le pr...