Manovra, Catalfo: 1 miliardo per autonomi e liberi professionisti

(Teleborsa) – “Il momento che stiamo vivendo è un momento storico, difficile, che sicuramente impatta sui liberi professionisti e, quindi, è doveroso iniziare a fare un focus”. Bisogna “riportare al tavolo la questione dell’equo compenso ed affrontare la riforma degli ammortizzatori sociali”. Lo ha detto il Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, in occasione del convegno Adepp (Associazione Degli Enti Previdenziali Privati), alla vigilia della riunione del tavolo sul lavoro autonomo.

“Poi si farà un focus – ha aggiunto – su quello che già è stato fatto“.

“Al tavolo sul lavoro autonomo che ho convocato per domani parleremo anche della riforma degli ammortizzatori sociali che, così come già previsto dalla bozza elaborata dalla Commissione di esperti che ho nominato, dovrà riguardare – ha spiegato il Ministro – anche i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, prevedendo per loro un meccanismo di sostegno al reddito. In questi giorni, in Parlamento è stata presentata una proposta che fa un primo passo in questa direzione ma che, a mio avviso, andrebbe estesa anche ai tanti professionisti iscritti agli ordini professionali”.

“Con la legge di Bilancio sarà istituito presso il ministero del Lavoro un fondo che avrà una dotazione cospicua, circa 1 miliardo di euro nel 2021. Questo fondo permetterà di esonerare in tutto o in parte dal pagamento dei contributi previdenziali i lavoratori autonomi e i professionisti, ordinisti e non, che a causa della pandemia hanno avuto nel corso del 2020 un importante calo di fatturato rispetto all’anno scorso e un reddito dichiarato non superiore a 50mila euro”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra, Catalfo: 1 miliardo per autonomi e liberi professionisti