Maltempo, il traffico aereo torna alla normalità

(Teleborsa) – Tornata alla normalità la situazione nei principali scali italiani dopo l’arrivo sulla penisola di Buran, il vento gelido siberiano che ha portato neve e ghiaccio anche a basse quote, Roma compresa. A riferirlo è l’ENAC segnalando che la situazione è sotto controllo e che la maggior parte degli scali sono operativi.

Al momento sono operativi quasi tutti gli scali principali, tra cui, Milano Malpensa, Bergamo, Milano Linate, Bologna, Genova, Torino con ritardi dovuti al deicing, gli aeroporti del Nord Est, Pisa, Firenze, Pescara, Reggio Calabria, quelli della Sicilia e della Sardegna. Non operativo lo scalo di Perugia che riaprirà a breve.

Già da alcuni giorni l’Ente ha attivato, per quanto di competenza e in raccordo con l’Enav, le società di gestione, le compagnie aeree e gli altri operatori attivi sugli scali, i Piani Neve approvati dall’Ente e tutte le azioni mirate a programmare in anticipo le attività specifiche in caso di emergenza, tra cui, ad esempio, il mantenimento delle piste libere dalla neve e le operazioni di de-icing (sghiacciamento) delle ali degli aeromobili.

Ripresa la piena operatività a Fiumicino, con tutte le tre piste funzionanti. Questo consente allo scalo di accogliere voli dirottati anche da altri aeroporti dove le condizioni di maltempo sono negative, come Napoli, spiega la società di gestione Adr. Dalla mattinata sono già partiti/atterrati a Fiumicino oltre 100 voli.

“Con la piena operatività delle piste e il funzionamento del Piano Anti-Neve sarà possibile accelerare lo smaltimento dei ritardi e delle riprotezioni cumulatisi in mattinata a causa del maltempo”.

Maltempo, il traffico aereo torna alla normalità