Male Hasbro nonostante la trimestrale migliore delle attese

Profondo rosso per Hasbro, che esibisce una variazione percentuale negativa del 6,62% dopo aver diffuso i conti del 3° trimestre, che hanno evidenziato utili in rialzo e ricavi stabili, grazie alle solide vendite dei giochi basati su “Star Wars” e “Jurassic World”.
Il profitto è stato pari a 207,6 mln di dollari, o 1,64 dollari per azione, dai 180,5 mln, o 1,40 dollari per azione, dello stesso periodo dello scorso anno. Escludendo le voci straordinarie l’utile per azione della società statunitense che produce giocattoli si è attestato a 1,58 dollari: le attese del mercato erano per 1,52 dollari.
Invariato il fatturato a 1,47 mld di dollari dagli 1,48 mld del consensus.

L’analisi settimanale del titolo rispetto all’indice S&P-500 mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa di Hasbro, che fa peggio del mercato di riferimento.

Lo status tecnico di Hasbro è in rafforzamento nel breve periodo, con area di resistenza vista a 75,91 dollari USA, mentre il primo supporto è stimato a 70,9. Le implicazioni tecniche propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 80,92.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Male Hasbro nonostante la trimestrale migliore delle attese