Maire Tecnimont si aggiudica contratto in India per 170 milioni dollari

(Teleborsa) – Maire Tecnimont si rafforza in India attraverso l’aggiudicazione di un contratto Lump Sum EPCC (Engineering, Procurement, Construction and Commissioning) da Indian Oil Corporation Limited (IOCL) del valore complessivo di circa 170 milioni di dollari.

La commessa riguarda la realizzazione di un nuovo impianto di polipropilene e la sezione per la logistica del prodotto, situato a Barauni, nello Stato di Bihar, nell’India nordorientale. Il nuovo impianto farà parte del progetto di espansione della raffineria di Barauni di IOCL che prevede l’installazione di nuove grandi unità produttive, nonché’ l’ammodernamento e l’upgrade di unità esistenti per aumentarne la capacità.

Lo scopo del lavoro comprende attività di ingegneria, fornitura di equipment e materiali, costruzione e collaudo dell’impianto, fino ai performance test. L’impianto di polipropilene avrà una capacità di 200.000 di tonnellate l’anno e la mechanical completion è prevista entro 30 mesi dalla data di aggiudicazione.

Pierroberto Folgiero, amministratore delegato del Gruppo Maire Tecnimont, ha ricordato “questo è il sesto strategico contratto EPC con un leader di mercato come IOCL, oltre alle recenti iniziative congiunte nell’ambito della chimica verde”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maire Tecnimont si aggiudica contratto in India per 170 milioni dollar...