Maire Tecnimont, aggiudicato contratto EPC in Angola da parte di Eni

(Teleborsa) – Maire Tecnimont annuncia che la propria controllata KT – Kinetics Technology ha ricevuto l’aggiudicazione di un contratto EPC (Engineering, Procurement and Construction) da parte di una controllata di ENI in Angola. Eni ha in essere con Sonangol un accordo di cooperazione per la realizzazione dei progetti di ammodernamento della Raffineria di Luanda.

Il contratto siglato possiede un valore di circa 200 milioni di dollari e risulta essere il cuore della realizzazione dell’accordo di cooperazione tra ENI e Sonangol. Il lavoro prevede attività di Engineering, Procurement e Construction per due unità di processo di raffinazione. Nel dettaglio un Naphtha Hydrotreater, comprensivo della sezione “Splitting” della nafta trattata e un Reformer Catalitico.
Inoltre, presenti all’interno del progetto anche alcune unità “utilities” e “offsites”, oltre che i necessari “tie-ins” per l’integrazione con la raffineria esistente. Grazie a queste nuove unità, che vedranno l’avvio a testare tra circa 2 abbi dalla partenza del piano, sarà possibile quadruplicare la produzione di benzina dell’unica raffineria dell’Angola, che passerà da 280 a 1.100 tonnellate/giorno. Il risultato stimato migliorerà sensibilmente la qualità del prodotto e diminuirà l’impatto ambientale complessivo. A causa di questi fattori, il progetto risulta essenziale nell’ambizioso obiettivo nazionale di raggiungere l’autonomia nell’approvvigionamento dei carburanti.
L’Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont, Pierroberto Folgiero, ha commentato: “Questa aggiudicazione rafforza la nostra relazione con un cliente prestigioso come ENI, grazie al nostro orientamento tecnologico volto a migliorare la capacità e la sostenibilità ambientale nei processi di trattamento degli idrocarburi. Inoltre, consolidiamo la nostra presenza in un mercato promettente come l’Africa sub-sahariana“.

Maire Tecnimont, aggiudicato contratto EPC in Angola da parte di ...