Lusso senza crisi: crescita al +5% fino al 2022

(Teleborsa) – Il 2018 si conferma un anno di crescita per il settore lusso e cosmesi con un giro d’affari a livello globale di 451 miliardi di euro e un trend di crescita del 5% annuo fino al 2022.

Sono i dati che emergono dalla nona edizione dello studio annuale “The luxury and cosmetics financial factbook – Tailoring the luxury experience” firmato dallo società di consulenza Ey.

In dettaglio, lo studio identifica il settore della fascia di prezzo intermedia (premium ed entry-to-luxury) come il più performante, con un tasso di crescita annuo del 7,5%, seguito dalla cosmesi al +6,4%, mentre il lusso si ferma al 3%, con performance molto eterogenee tra brand.

Anche per quanto riguarda l’M&A (Merger&Acquisition), il 2018 si conferma come un anno in crescita per numero di transazioni sia per il lusso sia per la cosmesi (con un picco rispettivamente di 142 e 90 transazioni).

Se il comparto lusso ha avuto un rallentamento nel 2019 per numero di operazioni, la pipeline nel settore beauty rimane forte e in crescita. In particolare, nella cosmesi cresce il ruolo degli operatori private equity (coinvolti nel 31% dei deal nel 2018 e nel 43% dei deal nel 1 semestre 2019).

La sfida viene individuata nella capacità di personalizzare, soprattutto per la cosmesi, e il digitale risulta incidere per meno del 10% sulle vendite, mentre il 72,9% della generazione millennial preferisce prodotti organici, seppur inconsciamente.

Dal punto di vista dei mercati finanziari, il lusso continua ad avere una performance superiore alle medie di mercato, con un tasso medio di crescita dei valori di borsa dell’11,5% da gennaio 2008 a marzo 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lusso senza crisi: crescita al +5% fino al 2022