L’oro vola ai massimi da 6 anni su aumento tensioni geopolitiche

(Teleborsa) – L’oro spicca il volo ed aggiornai massimi degli ultimi 6 anni, sempre sulla spinta della preferenza degli operatori per i cosiddetti “safe heaven” (beni rifugio). Ad innescare l’ultima corsa dell’oro vi sono le incertezze relative all’evoluzione delle trattative USA-Cina sul commercio e l’escalation di tensioni geopolitiche.

I leader statunitense e cinese si incontreranno al G20 in agenda ad Osaka il 28-29 giugno per definire la bozza di un possibile accordo, mentre proseguono le trattative dei tecnici dei due Paesi. Non vi sono però segnali univoci che vanno ad indicare la possibilità di siglare un accordo formale, dopo che gli Stati Uniti hanno scritto nuovi nomi nella blacklist delle società cinesi controparti engli scambi commerciali.

Pesano poi le tensioni in Medioriente, dopo le nuove sanzioni imposte dal presidente americano Donald Trump all’Iran.

Il metallo prezioso oggi quota sui 1.430 dollari l’oncia in rialzo dello 0,72% dopo esser arrivato a sfiorare i 1.440 dollari l’oncia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’oro vola ai massimi da 6 anni su aumento tensioni geopoli...