L’oro spinge al ribasso su prospettive Fed e dollaro

(Teleborsa) – Effetto super dollaro sull’oro che preme al ribasso, proseguendo la correzione avviata da tre giorni. Sono tanti gli elementi che stanno motivando questa correzione, in primis la risalita del dollaro (dollar index +0,24%).  L’oro cede oggi quasi l’1% a 1.267,5 USD.

Dopo aver scontato in precedenza le tensioni geopolitiche, i ripetuti attentati in Europa e Medioriente, la probabilità di un impeachment di Trump e le preoccupazioni per gli esiti elettorali (quelle in UK si sono chiuse con un risultato choc), il mercato è tornato a concentrarsi su tematiche più legate alla politica monetaria.

Il meeting della Fed è ormai alle porte (il FOMC si riunisce il 13  e 14 giugno) e l’ipotesi di un ritocco all’insù dei tassi USA è ormai scontata. Bisognerà poi capire quale sarà la dinamica dei rialzi futuri, in base alla percezione che la banca centrale USA ha sull’andamento dell’attività economica.

L’oro spinge al ribasso su prospettive Fed e dollaro