L’Oro avvia il mese di luglio in rosso

(Teleborsa) – Il mese di luglio parte con quotazioni in ribasso per l’oro, anche se questo è il primo mese da marzo che il metallo prezioso avvia con una intonazione negativa. Una risposta alle prospettive di un miglioramento dell’economia e di politiche più restrittive delle banche centrali.

A penalizzare il metallo giallo contribuiscono il clima positivo che permea le contrattazioni sull’azionario USA, che fa scemare l’appeal dei cosiddetti beni rifugio, in aggiunta ad un dollaro in risalita, dopo il tracollo della scorsa settimana e dei mesi precedenti (il dollar index oggi segna un +0,48%).

Il future sull’oro al Comex segna così un ribasso dell’1,17% a 1.227,59 punti, proseguendo il trend negativo avviato la scorsa settimana (l’ottava si è chiusa in calo dell’1,1% e il mese di giugno in ribasso del 2,6%).

L’Oro avvia il mese di luglio in rosso