L’Orient Express (VSOE) si rinnova, anche tre “Grand Suite” per i facoltosi viaggiatori

(Teleborsa) – Senz’altro più lussuoso anche se, tutto sommato, un tantino meno originale. E così con tre nuove Grand Suite il leggendario Orient Express (dal 1982 Venice Simplon Orient Express, VSOP) organizzato e gestito dalla compagnia privata britannica Belmond Ltd dedicata ai servizi turistici di lusso, continua ad adeguarsi ai tempi e vive sempre più la sua seconda esistenza offrendo ai suoi fortunati e soprattutto facoltosi viaggiatori il massimo del confort possibile oggigiorno. E il confort, si sa, più è alto e più si paga. Per un Parigi-Venezia (una notte) solo andata in Grand Suite, ad esempio, il costo è di 9.500 Sterline inglesi per persona, pari a circa 10.860 Euro.

Tre Grand Suite, quindi, realizzate nella carrozza con letti tipo S1 numero 3425 costruita nel 1929, battezzate con nomi altisonanti, Paris, Venice ed Istanbul, al posto delle precedenti tradizionali cabine a uno o due letti sovrapposti che potevano ospitare un massimo di 16 posti. La Belmont, per adeguare l’offerta agli standard più esclusivi ha ora appunto trasformato l’interno di una delle prestigiose carrozze del convoglio con tre piccoli appartamenti dotati di camera con letto matrimoniale (o due singoli), soggiorno con divano-letto e tavolo con sedie per poter consumare i pasti senza la necessità di spostarsi nelle carrozze ristorante, con servizi privati, doccia compresa. Per non parlare di altre apprezzate amenità, tra cui caviale e champagne a volontà durante l’intero viaggio. Un apposito alloggiamento per lo stewart nella vettura assicurerà in ogni istante l’assistenza personalizzata ai passeggeri.

Veri e propri piccoli appartamenti ottenuti dal radicale rifacimento interno della storica carrozza con letti costruita nel 1929 dalla Birmingham Railway Carriage and Wagon Company, già da anni parte del convoglio di lusso della Belmond. Le carrozze letti S1 furono introdotte dalla CIWL nel 1922 e rappresentarono allora una vera rivoluzione poiché costruite con cassa in metallo, dove appunto “S” sta per “Steel”, ovvero acciaio. Con questa serie di carrozze si inaugurò anche la livrea blu e oro, simbolo storico della già a quei tempi leggendaria Compagnie Internationale des Wagons-Lits.

Vetture realizzate da vari costruttori francesi, inglesi. italiani e austriaci, potevano viaggiare alla velocità di 140 km/h: era indubbiamente l’alta velocità per quegli anni! Le carrozze furono prodotte fino al 1930 in varie serie (S1, S2, ST, S4u e SG) con diversi allestimenti interni, per un totale di 189 esemplari. Ora, la S1 numero 3425 del VSOE trasformata in “grandi Suites” con aria condizionata, può viaggiare a 160 Km/h.

Lo storico treno, ora VSOE, da marzo a novembre di ogni anno viaggia con 18 vetture sui binari d’Europa collegando “regolarmente” Parigi e Venezia con le storiche carrozze a suo tempo rilevate dalla gloriosa Compagnia dei Wagon Lits (CIWL). Vengono abitualmente effettuati anche due viaggi all’anno sul percorso Parigi-Budapest-Bucarest-Istanbul, e un viaggio all’anno su quello Istanbul-Bucarest-Budapest-Venezia, normalmente verso il finale di stagione. Ora con la ripresa delle “crociere ferroviarie” della stagione 2018, alle tradizionali sistemazioni per la notte in cabine a uno o due letti sovrapposti si aggiungono anche le nuove Grand Suite.

Il progetto per la trasformazione è di una società londinese, mentre la successiva lavorazione è stata effettuata nelle officine ACC Ingénierie et Maintenance di Clermont-Ferrand (Francia). L’italiana MA Service ha collaborato allo sviluppo e all’installazione di sistemi di controllo della carrozza, oltre che alla fornitura e all’installazione dell’impianto di climatizzazione.

L’Orient Express comincio il suo servizio tra Parigi “Gare du Est” e Costantinopoli (l’attuale Istanbul) il 4 ottobre 1883. il servizio si interruppe per le due guerre mondiali, tra il 1914 e il 1921 e tra il 1939 e il 1945, cessando nel 1977 a causa della concorrenza dei trasporti aerei. L’Orient Express rimase come servizio giornaliero Parigi-Vienna fino a una riduzione del tragitto nel 2007. La definitiva cancellazione avvenne il 14 dicembre 2009, mentre dal 1982 le antiche e originali vetture Wagon Lits, Dining Car e Pullman ex CIWL dalle caratteristica livrea blu con scritte in oro acquistate dalla Belmond per circa 16 milioni di dollari cominciarono a circolare come Venice Simplon Orient Express, Treno di Lusso d’Agenzia.

L’Orient Express (VSOE) si rinnova, anche tre “Grand Suite...