Londra, aeroporto di Heathrow: giudici dicono no alla terza pista

(Teleborsa) – Semaforo rosso dei giudici della Corte d’appello di Londra al progetto per la terza pista dello scalo aeroportuale londinese di Heathrow, che hanno dunque accolto il ricorso degli ambientalisti contrari all’ampliamento per motivi di inquinamento ambientale e acustico, sostenuti fra gli altri dal sindaco laburista di Londra, Sadiq Khan.

Il Governo non ha dato sufficienti rassicurazioni sull’impegno a tenere in conto, nell’esecuzione del progetto, gli obiettivi previsti dall’Accordo di Parigi sul clima in materia di riduzione di emissioni nocive: queste le motivazioni alla base della decisione.

Faremo appello alla Corte Suprema – ha sottolineato un Portavoce del progetto Heathrow – fiduciosi di avere successo. Espandere Heathrow, il maggior hub britannico, è compatibile con l’obiettivo emissioni zero entro il 2050, in linea con l’Accordo di Parigi, ed è essenziale nella visione del primo ministro di una Gran Bretagna globale”. “La realizzeremo nel modo giusto, senza mettere a rischio il futuro del pianeta: Let’s get Heathrow done”, ha concluso.

(Foto: © Heathrow Airports Limited)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Londra, aeroporto di Heathrow: giudici dicono no alla terza pista