Lombardia, solo un quarto dei pendolari sulle ferrovie. Assessore Terzi:”Nessun disagio particolare”

(Teleborsa) – “Da una prima analisi dei dati dei treni di lunedì 4 maggio mattina, primo giorno della fase 2 del coronavirus, possiamo dire che per il sistema regionale del trasporto ferroviario non si sono verificati particolari disagi. La media viaggiatori rilevata è del 25% rispetto ad un giorno feriale in tempo di normalità. La situazione, dunque, è complessivamente positiva. Ma teniamo alta l’attenzione proseguendo con l’azione di monitoraggio2. Lo ha comunicato l’Assessore regionale Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

La rete ferroviaria lombarda ha quindi ripreso l’operatività in modo soddisfacente. Secondo le disposizioni nazionali e regionali, il servizio regionale sull’intera giornata ha incrementato l’offerta dal 40% al 60%. Le frequentazioni piuttosto ridotte rispetto al periodo Pre-Covid19 sono state coerenti alle previsioni dell’azienda lombarda, ma i monitoraggi continuano; questo renderà possibile ulteriori adeguamenti dell’offerta al variare della domanda.

Oltre 120 operatori di security, vendita, assistenza e controlleria presenti nelle 35 principali stazioni per fornire informazioni. Nelle stazioni dei capoluoghi di provincia, i volontari della Protezione Civile distribuiranno le mascherine messe a disposizione da Regione Lombardia dal 4 al 9 maggio,

In ripresa anche il collegamento Malpensa Express, con 35 corse giornaliere da Milano Centrale, passando per Porta Garibaldi e Bovisa-Politecnico.

(Foto: Foto: Enrico Massidda )

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lombardia, solo un quarto dei pendolari sulle ferrovie. Assessore Terz...