Lo sciopero ad Amazon: uno schiaffo proprio nel giorno del Black Friday

(Teleborsa) – Non si sarebbe potuto fare più male ad un’azienda se non indire uno sciopero nel giorno clou per i suoi affari. E’ quanto accade ad Amazon, che dovrà fare i conti con lo sciopero generale indetto per il 26 novembre, proprio nel giorno del Black Friday, quando la big dell’eCommerce realizza il massimo delle vendite natalizie.

Uno sciopero che coinvolge tutta la catena di distribuzione: dai dipendenti ai driver, compresi quelli “esterni” aderenti a Assoespressi, che effettuano le consegne per conto del colossi americano, ed i cosiddetti “natalini”, cioè i lavoratori stagionali che vengono normalmente assunti a tempo per il periodo elle festività. Si parla di una popolazione i circa 12mila lavoratori stabili, cui si aggiungono 3-4mila a tempo.

Ad annunciare il blocco totale dei pacchi il segretario nazionale della Filt Cgil, Michele De Rose, spiegando che la protesta ha a che fare con la richiesta di abbassare i “carichi di lavoro” dei corrieri, “divenuti insostenibili” con circa 200 pacchi al giorno e130-140 stop da effettuare in 8-9 ore. Giudicato eccessivo anche l’orario di lavoro attualmente di 44 ire, che si punta a portare a 39 ore settimanali,.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lo sciopero ad Amazon: uno schiaffo proprio nel giorno del Black Frida...