Lloyd in denaro dopo la vendita di altre azioni in mano al governo

Nuovo spunto rialzista per Lloyds Banking, che guadagna bene a Londra, con una variazione di +1,54%. A sostenere il buon andamento del titolo c’è un nuovo taglio della partecipazione del governo britannico nel gruppo salvato durante la crisi finanziaria. Londra ora detiene l’11,98% di Lloyds Banking Group in via di progressiva privatizzazione, pari a 8,55 miliardi di azioni contro i 9,25 miliardi precedentemente detenuti. 

Il confronto del titolo con il FTSE 100, su base settimanale, mostra la maggiore forza relativa di Lloyds Banking rispetto all’indice, evidenziando la concreta appetibilità del titolo da parte dei compratori.

Lo status tecnico di medio periodo di Lloyds Banking ribadisce la trendline negativa. Tuttavia, analizzando il grafico a breve termine, si evidenzia un andamento meno intenso della linea ribassista che potrebbe favorire uno sviluppo positivo della curva verso l’area di resistenza individuata a quota 75,46 centesimi di sterlina (GBX). Eventuali spunti rialzisti supportano l’obiettivo del top a 76,47, mentre il primo supporto è stimato a 74,45.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lloyd in denaro dopo la vendita di altre azioni in mano al govern...