L’italiano medio diserta lo shopping, specialmente quello online

(Teleborsa) – Per colpa della crisi e della disoccupazione, gli italiani stanno diventando sempre più “allergici” agli acquisti, portandosi in coda alla classifica stilata dall’Eurostat sui consumi procapite. 

Risultati sopra la media UE, il Lussemburgo, la Germania e l’Austria, sotto la media Cipro, Spagna, Grecia e Portogallo, assieme all’Italia. La nostra Penisola e Cipro hanno registrato il maggior calo dei consumi tra i paesi europei: considerando 100 la media europea, infatti, siamo passati dal 103% del 2012 al 98% dell’anno scorso mentre nello stesso periodo il PIL procapite è calato dal 101% al 96%.

L’Italia è agli ultimi posti in Europa anche per lo shopping online: solo poco più di un quarto degli italiani fa acquisti su internet mentre la media UE è di più del doppio, una persona su due. Peggio solo Romania (11%), Bulgaria (18%) e Cipro (23%) mentre sul  podio ci sono Gran Bretagna (81%), Danimarca (79%) e Lussemburgo (78%).

L’italiano medio diserta lo shopping, specialmente quello o...