L’Italia cresce a passo da lumaca. Consumi meglio dell’export

(Teleborsa) – L’Italia continua a crescere a ritmi modesti, risentendo “del contesto estero e del maggior vincolo creditizio”. Lo conferma il Centro studi Confindustria, nella consueta congiuntura flash, l’analisi degli indicatori macroeconomici rilevanti, dopo le affermazioni fatte dal neoeletto Presidente Vincenzo Boccia alla sua prima uscita pubblica. 

Il rapporto ricorda che PIL italiano è aumentato dello 0,3% nel primo trimestre 2016, con un’accelerazione piccolissima rispetto allo 0,2% del quarto trimestre 2015. L’acquisito per il 2016 è pari a +0,6%.

La risalita – si sottolinea – prosegue con difficoltà anche nella domanda domestica: gli ordini interni in volume mostrano un profilo stagnante e quelli esteri calano.

Il quadro globale resta poco brillante, mentre cresce a ritmo più sostenuto la domanda delle famiglie, sostenuta dall’occupazione e dalle misura fiscali espansive (riduzione delle tasse).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Italia cresce a passo da lumaca. Consumi meglio dell’exp...