L’Inflazione torna a crescere in Italia seguendo il trend in UE

(Teleborsa) – L’inflazione ha di nuovo allungato il passo in Italia ad aprile, in linea con la tendenza evidenziata dai prezzi in Eurozona, anche se non può ancora parlarsi di pressioni inflazionistiche decisive, come confermato ieri dal Presidente della BCE Mario Draghi in conferenza stampa.

Secondo l’Istat, in aprile 2017 i prezzi sono cresciuti in media dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% sui anno (era +1,4% a marzo).

L’accelerazione dell’inflazione deriva soprattutto dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (+5,7%, da -1,2% del mese precedente), a cui contribuisce sia l’Energia elettrica (+5,4%) sia il Gas naturale (+6%), che segnano entrambi un’inversione di tendenza rispetto a marzo (rispettivamente da -1% e -1,4%) e dalla dinamica dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+5,5% da +2,5% del mese precedente).

L’inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sale di tre decimi di punto percentuale a +1% da +0,7% di marzo, mentre quella al netto dei soli Beni energetici si mantiene stabile a +1,2% come nel mese precedente.

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni sale di un solo decimo di punto percentuale (+1,8% da +1,7% di marzo), mentre accelera in modo marcato il tasso di crescita dei prezzi dei servizi (+1,7% da +1,0%). Di conseguenza, ad aprile il differenziale inflazionistico negativo tra servizi e beni si riduce portandosi a -0,1 punti percentuali (da -0,7 di marzo).

L’inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,3%.

L’Inflazione torna a crescere in Italia seguendo il trend in UE
L’Inflazione torna a crescere in Italia seguendo il trend in&nbs...