L’Indice del settore costruzioni italiano prosegue la serie di quattro ribassi consecutivi (-2,69%)

(Teleborsa) – Rosso per il settore costruzioni a Milano che supera l’andamento in discesa dell’EURO STOXX Construction & Materials.

L’indice del settore costruzioni italiano ha chiuso la giornata a quota 31.328,18 con una perdita di 867,57 punti rispetto alla chiusura precedente. Andamento negativo anche per il comparto costruzioni europeo che arretra a 429,18, dopo una partenza a 432,72.

Nel listino principale, giornata da dimenticare per Buzzi Unicem, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 3,95% sui valori precedenti.

Tra i titoli a media capitalizzazione dell’indice costruzioni, seduta negativa per Cementir, che chiude le contrattazioni con una perdita dell’1,28%.

Debole la giornata per Salini Impregilo, che porta a casa un calo dello 0,97%.

Contenuto ribasso per Italmobiliare, che archivia la sessione in flessione dello 0,73%.

Tra le small-cap di Milano, aggressivo ribasso per Ceramiche Ricchetti, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 3,67%.

Ribasso scomposto per Trevi, che archivia la sessione con una perdita secca del 3,33% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Panariagroup, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,24% sui valori precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Indice del settore costruzioni italiano prosegue la serie di q...