L’Inail rileva dall’INPS il 2% “in eccesso” di Bankitalia

(Teleborsa) – L’INAIL ha rilevato la quota del 2% di Bankitalia di proprietà dell’INPS. La partecipazione fa riferimento a 6 mila quote, che sono state cedute ad un prezzo di 25 mila euro per quota, in linea con il prezzo corrente delle più recenti transazioni fra privati. 

L’operazione è stata realizzata dopo il parere positivo della Ragioneria generale dello Stato e del Tesoro, in base alla normativa che fissa in 9.000 quote (circa il 3%) il limite massimo di quote della Banca d’Italia detenibile.

L’autorizzazione è stata concessa perché l’INAIL deteneva solo 2.000 quote (pari allo 0,7%) di Bankitalia ed ha potuto rilevare le quote eccedenti in mano all’INPS. L’Istituto arriva così a detenere una quota di Palazzo Koch del 2,7%, mentre resta in mano all’INPS la partecipazione regolamentare del 3% (9 mila quote).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Inail rileva dall’INPS il 2% “in eccesso” di...