Limita le perdite Wall Street

(Teleborsa) – Apre in rosso Wall Street che non riesce a farsi tirare su negli scambi dalle rassicurazioni, arrivare nella serata di ieri dal Beige Book della Federal Reserve. Continua, in questo scenario al ribasso, la stagione delle trimestrali americane che, nonostante i cali riscontrati dalla maggior parte delle compagnie a stelle e strisce rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, risultano migliori delle aspettative del consensus.

All’Opening Bell quindi si muove sotto la parità il Dow Jones, che scende a 27.154,95 punti, con uno scarto percentuale dello 0,24%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità lo S&P-500, che retrocede a 2.978,45 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,38%), come l’S&P 100 (-0,2%).

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto telecomunicazioni, che riporta una flessione di -1,05%.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Apple (+0,74%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su United Health, che prosegue le contrattazioni a -2,52%.

Preda dei venditori Caterpillar, con un decremento dell’1,00%.

Fiacca Microsoft, che mostra un piccolo decremento dello 0,91%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Ebay (+6,00%), Asml Holding Nv Eur0.09 Ny Registry (+2,03%), Fiserv (+1,59%) e Lam Research (+1,31%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Netflix, che continua la seduta con -9,40%.

Affonda O’Reilly Automotive, con un ribasso del 2,65%.

Si concentrano le vendite su Dollar Tree, che soffre un calo dell’1,09%.

Vendite su Paccar, che registra un ribasso dell’1,06%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Limita le perdite Wall Street