Limita le perdite Wall Street

(Teleborsa) – Wall Street continua la seduta in negativo dopo la pubblicazione dei dati sull’occupazione negli States, risultati più del previsto. Il dato, che si accompagna ad un inaspettato aumento della disoccupazione, fa tornare le perplessità sulle prossime mosse che la Federal Reserve vorrà attuare in materia di politica monetaria e se, alla luce degli attuali sviluppi, sarà ancora propensa a tagliare i tassi.

A New York, si muove sotto la parità il Dow Jones, che scende a 26.904,7 punti, con uno scarto percentuale dello 0,23%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità lo S&P-500, che retrocede a 2.985,03 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,43%), come l’S&P 100 (-0,3%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti beni di consumo per l’ufficio (-0,85%), materiali (-0,72%) e beni industriali (-0,69%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, United Health (+0,89%), Goldman Sachs (+0,66%), Boeing (+0,63%) e JP Morgan (+0,56%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su 3M, che continua la seduta con -1,80%.

Si concentrano le vendite su Merck & Co, che soffre un calo dell’1,13%.

Vendite su Procter & Gamble, che registra un ribasso dell’1,06%.

Seduta negativa per Intel, che mostra una perdita dell’1,01%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Twenty-First Century Fox (+1,11%), FOX (+1,07%), Mercadolibre (+0,72%) e Ross Stores (+0,68%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Electronic Arts, che prosegue le contrattazioni a -4,04%.

Seduta drammatica per Biomarin Pharmaceutical, che crolla del 2,60%.

Sensibili perdite per Vertex Pharmaceuticals, in calo del 2,57%.

In apnea Regeneron Pharmaceuticals, che arretra del 2,27%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Limita le perdite Wall Street