Librerie avanti tutta fra riaperture e ritorno alla lettura

(Teleborsa) – Il settore delle librerie indipendenti è in forte ripresa dopo i mesi difficili della pandemia: il 34% ha registrato un miglioramento dell’andamento della propria attività economica negli ultimi sei mesi del 2020 e il 46,3% ha visto entrare più clienti rispetto ai primi sei mesi dell’anno caratterizzati dalle restrizioni del primo lockdown. La settantasettesima Assemblea di ALI, l’Associazione librai italiani di Confcommercio è stata l’occasione per presentare il secondo Osservatorio nazionale delle librerie italiane realizzato in collaborazione con Format Research.

Sono tornati ad acquistare in libreria nel secondo semestre del 2020 e nei primi mesi del 2021 sia clienti storici delle librerie, sia “nuovi” clienti, con un aumento dei titoli venduti. Da giugno a dicembre 2020, il 48,6% delle librerie indipendenti ha registrato un aumento dei libri acquistati dai clienti ed il 43,1% un aumento “in valore” dei libri acquistati.

I librai indipendenti esprimono un giudizio decisamente positivo sulle misure governative per il settore delle librerie, come quella per i 18enni, Carta Docente, Biblioteche, Apertura anticipata, Librerie sempre aperte. Misure che – si sottolinea – si sono rivelate un fattore essenziale per consentire al settore di poter continuare a fare impresa e cultura.

Avanti anche nella digitalizzazione: il 32,7% ha iniziato ad utilizzare l’e-commerce per le consegne a domicilio (erano il 27,3% a giugno 2020), il 28,4% ha utilizzato l’e-commerce per la vendita a distanza. Tra le imprese che a seguito della pandemia hanno iniziato ad utilizzare l’e-commerce per le consegne a domicilio, nove su dieci continueranno ad effettuare il servizio anche nel post pandemia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Librerie avanti tutta fra riaperture e ritorno alla lettura