Libia, il capo del governo “ribelle” lascia Tripoli

(Teleborsa) – Il premier ribelle Khalifa Ghwell ha lasciato Tripoli per tornare alla sua città natale, Misurata.

Il responsabile libico ostile al governo dell’ONU sbarcato ieri in Libia aveva duramente attaccato l’arrivo del premier designato dalle Nazioni Unite, Fayez Al Sarraj che aveva chiesto ai libici di “unificare gli sforzi” per contrastare l’Isis. Ma Ghwell, aveva risposto ritenendo Sarraj “pienamente responsabile del suo ingresso illegale”.

Il consiglio presidenziale è arrivato a Tripoli da Tunisi attraccando alla base navale di Abusetta, dopo il fallito tentativo a bordo di un aereo per la chiusura dell’aeroporto. 

“Cercheremo di salvaguardare i principi dell’accordo politico sulla Libia tra cui l’attaccamento alla sharia in quanto fonte di ogni legislazione”, aveva detto Al Sarraj nel suo discorso di insediamento che, nel frattempo, ha iniziato i colloqui per costruire il nuovo esecutivo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Libia, il capo del governo “ribelle” lascia Tripoli