L’Europa resta al palo. Piazza Affari si allinea

(Teleborsa) – La Borsa milanese è poco mossa insieme alle altre piazze europee, confermando la prudenza dell’avvio.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a 0%. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.286,9 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 61,74 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +255 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,52%.

Tra i listini europei ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto. Guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,40%. Parigi sale dello 0,09%. Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,17% sul FTSE MIB.

tecnologia (+1,07%) e sanitario (+0,50%) in buona luce sul listino milanese. Tra i più negativi della lista di Piazza Affari, troviamo i comparti telecomunicazioni (-1,03%), viaggi e intrattenimento (-0,84%) e bancario (-0,59%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Pirelli (+1,51%), STMicroelectronics (+1,20%), Recordati (+0,97%) e A2A (+0,74%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Juventus, che prosegue le contrattazioni a -1,65%.

Soffre Telecom Italia, che evidenzia una perdita dell’1,43%.

Preda dei venditori Unicredit, con un decremento dell’1,01% dopo il rally della vigilia innescato dalla promozione di Goldman Sachs. Giornata fiacca anche per UBI Banca, che segna un calo dello 0,98%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Falck Renewables (+4,18%), Acea (+2,65%), Danieli (+2,22%) e Tinexta (+2,13%). Le peggiori performance, invece, si registrano su ASTM, che ottiene -2,42%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Europa resta al palo. Piazza Affari si allinea