L’Eurogruppo chiede di più. “Italia rischia non conformità”

(Teleborsa) – L’Eurogruppo torna a incalzare l’Italia, avverte che rischia di non rispettare il Patto di Stabilità europeo e chiede:”Dovrà prendere le misure necessarie”.

E’ quanto emerge dalle conclusioni della prima parte dell’Eurogruppo, riunitosi oggi a Bruxelles, per la valutazione dei documenti programmatici di bilancio nazionali degli Stati membri dell’Eurozona. I ministri finanziari confermano quanto detto lo scorso mese dalla Commissione europea: l’Italia sta nel gruppo di otto paesi “a rischio di non conformità” alle regole del Patto di Stabilità. La conferma giunge nel giorno in cui il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato le sue dimissioni a seguito del risultato dell’esito negativo del referendum costituzionale.

Dal presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, tuttavia, è emersa una maggiore apertura alla luce della situazione in cui si trova il Paese dopo il referendum. “Aspetteremo gli sviluppi politici. Ho parlato con il ministro Padoan e nell’Eurogruppo siamo d’accordo che in questa situazione è difficile per il governo italiano a impegnarsi ora a prendere misure aggiuntive. Per questo, l’Eurogruppo invita l’Italia a fare i passi necessari nel prossimo futuro per assicurare che il suo bilancio sia conforme ai requisiti del Patto di Stabilità”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Eurogruppo chiede di più. “Italia rischia non conformit...