L’euro ritraccia dopo rally. Nowotny (BCE): “un eccessivo apprezzamento non è utile per l’Eurozona”

(Teleborsa) – Prosegue la fase di ritracciamento dell’euro dopo il recente picco che aveva portato la moneta unica a bucare quota 1,23 dollari, il top da dicembre 2014.

Stamane la moneta unica cede lo 0,20% sul biglietto verde a 1,2233 USD.

A sostenere il recente rally sono state le postive prospettive economiche dell’Eurozona e i toni più aggressivi emersi in seno alla Banca Centrale Europea.

Nel Verbale dell’ultimo meeting di politica monetaria è emersa la volontà di mutare gradualmente il linguaggio che accompagna sia la decisione sui tassi che la cosiddetta “forward guidance”, ossia le prospettive di medio periodo, per adattarla al mutato contesto.

Oggi Ewald Nowotny, Governatore della Banca Centrale austriaca ed esponente di primo piano della BCE, ha dichiarato che il recente apprezzamento della moneta unica non è d’aiuto all’economia europea, aggiungendo che l’Eurotower non ha fissato un target ma che ne monitorerà l’andamento.

L’euro ritraccia dopo rally. Nowotny (BCE): “un eccessivo ...