Leonardo crolla a Piazza Affari dopo revisione guidance

(Teleborsa) – Dopo essere stato sospeso per eccesso di ribasso in apertura, il titolo Leonardo inizia a trattare a Piazza Affari, con una variazione negativa decisamente pesante, pari al 17,45% a 11,65 euro. 

Ieri la società attiva nel settore della difesa ha annunciato ricavi stabili nei primi nove mesi del 2017 e ordini in rialzo. A scatenare le vendite è stata però la revisione della guidance di ricavi e Ebita relativi all’intero esercizio 2017, a causa del perdurare delle difficoltà negli Elicotteri.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha commentato: “La performance dei primi nove mesi dell’anno è in linea con le attese per l’Aeronautica e per l’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza; sono tuttavia emerse alcune criticità nel settore Elicotteri per le quali abbiamo già intrapreso una serie di azioni. Il 2017 sarà un anno più difficile del previsto ma confido nei punti di forza dei tre business principali del Gruppo e sono fiducioso delle prospettive di crescita nel medio-lungo periodo”.

“Il nuovo piano industriale di Leonardo arriverà a gennaio del 2018, anno che segnerà la risalita del gruppo”, ha aggiunto Profumo in conference call con gli analisti finanziari, assicurando: “nel 2017 toccheremo il fondo, per poi risalire nel 2018”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Leonardo crolla a Piazza Affari dopo revisione guidance