L’enigma dell’inflazione tiene l’oro saldo sopra 1.830 dollari

(Teleborsa) – I timori legati all’inflazione spaventano i mercati finanziari, oggi tutti colpiti da forti vendite, a discapito di quanto la Federal Reserve stia provando a convincere, ovvero che l’aumento dei prezzi sarà transitorio. A ciò si aggiunge il continuo rally dei prezzi delle materie prime che potrebbe portare le banche centrali a cambiare l’orientamento di politica monetaria.

Di conseguenza l’interesse degli investitori rimane molto forte nei confronti dell’oro, considerato bene rifugio per eccellenza.

Il metallo giallo resta così saldamente sopra la soglia dei 1.830 dollari l’oncia ed al momento scambia a 1.839 dollari. Secondo gli addetti ai lavori un nuovo sorpasso lascerebbe spazio ad ulteriori allunghi anche verso quota 1.870 dollari.

L’attenzione è tutta puntata ora ai dati sull’inflazione americana, in calendario domani, che potranno dare un segnale ai mercati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’enigma dell’inflazione tiene l’oro saldo sopra ...