Lego, profitti raddoppiati nel 1° semestre grazie a domanda giochi in lockdown

(Teleborsa) – Lego – azienda danese produttrice di giocattoli e famosa per la sua linea di mattoncini assemblabili – ha più che raddoppiato i suoi profitti nel primo semestre del 2021, grazie all’alta richiesta di giochi riscontrata dalle famiglie in lockdown. I ricavi per i sei mesi al 30 giugno sono cresciuti del 46% a 23 miliardi di corone danesi (oltre 3 miliardi di euro) rispetto allo stesso periodo del 2020. Le vendite ai consumatori sono cresciute del 36%, un risultato superiore a quello dell’intero mercato dei giocattoli. L’utile operativo è stato di 8 miliardi di corone danesi (oltre 1 miliardo di euro), con un aumento del 104% rispetto al primo semestre 2020, “nonostante un ambizioso programma di investimenti strategici per sostenere la crescita a lungo termine”, sottolinea l’azienda.

“La nostra crescita anno su anno ha beneficiato di un minor numero di restrizioni legate al Covid rispetto al 2020 poiché le nostre fabbriche hanno funzionato ininterrottamente e la maggior parte dei negozi al dettaglio ha riaperto“, ha commentato il CEO Niels B. Christiansen. “Abbiamo anche visto i vantaggi di investimenti pluriennali nell’e-commerce, nell’innovazione dei prodotti e in una rete globale di supply chain – ha aggiunto – La nostra forte performance finanziaria ci consente ora di accelerare gli investimenti strategici in sostenibilità e digitalizzazione”.

L’utile operativo è più che raddoppiato nonostante gli investimenti in iniziative a lungo termine come un nuovo format di negozio al dettaglio, l’aumento della capacità dell’e-commerce, una trasformazione digitale a livello aziendale e gli sforzi per rendere i prodotti e le operazioni più sostenibili. L’utile operativo è stato tuttavia compensato dall’aumento dei costi di trasporto e delle materie prime.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lego, profitti raddoppiati nel 1° semestre grazie a domanda giochi in...