Legge stabilità, ultimo giro al Senato con 839 emendamenti

(Teleborsa) – La Legge di stabilità, approvata lo scorso weekend dalla Camera in seconda lettura, è tornata rapidamente a Palazzo Madama, dove dovrà essere approvata prima di Natale.

Questa almeno è la tempistica prevista dal governo di Matteo Renzi, che non ha impedito la presentazione di un numero cospicuo di emendamenti: 839 le proposte di modifica sul testo votato a Montecitorio.

Gli emendamenti sono stati presentati alla Commissione Bilancio del Senato, che ha avuto un solo giorno per esaminarli tutti, dato che il testo è atteso in Aula già oggi.  

Ieri, il Premier Matteo Renzi, commentando l’approvazione della manovra alla Camera, ha fatto dell’ironia, affermando che i “grandi esperti” che accusano la legge di esser fatta solo di “bonus”, forse, hanno “nostalgia” di una manovra “fatta solo di malus”.

Legge stabilità, ultimo giro al Senato con 839 emendamenti